Vacanze mare e monti in Calabria? Ecco Locri e Gerace

0
31
views

C’è a chi piace il mare e a chi piace la montagna, a chi piace un turismo culturale e chi invece preferisce staccare tutto e concedersi solo divertimento e relax. Abbiamo pensato un po’ a tutti nell’itinerario che oggi vi proponiamo e che è un po’ fuori dalle classiche mete che offre la Calabria. Seguiteci quindi a Locri e Gerace, non ve ne pentirete!

Locri

locriSulla costa ionica a pochi km da Riace, dove sono stati trovati i Bronzi, e a circa 70 km da Reggio Calabria, si trova Locri Epizephiri (in greco “Sopra il Vento”) fondata dagli antichi greci nel VII secolo a.C. Nella “vecchia Locri” è ancora possibile ammirare il sito archeologico Cento Camere, il museo archeologico dove sono conservati i reperti rinvenuti all’interno degli scavi e, alle spalle del museo, il Tempio di Zeus. Poco distante si trova anche il suggestivo Teatro Greco, ben conservato e che è possibile visitare, oltre alla nuova cittadina. Ma Locri è anche relax e divertimento: le sue ampie spiagge con un mare limpido e la sabbia bianca permettono al turista di godersi le vacanze, usufruendo di panorami e paesaggi incontaminati e unici.

Gerace

cattedrale_di_gerace_-_esternoAltro luogo vicino a Locri e da non perdere assolutamente è Gerace. Situata in collina, la cittadina è un vero e proprio gioiello medievale che in origine ospitava più di cento chiese di cui oggi se ne conservano meno di una decina. Una volta arrivati, si può decidere di visitare il sito con un trenino oppure a piedi. La Chiesa più importante è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, in cima alla cittadina, una chiesa nella chiesa dove sono evidenti le influenze di diversi stili architettonici, in particolare lo stile romanico: all’interno si trovano colonne provenienti dal sito di Locri e caratterizzate da una colorazione variegata che rendono questo luogo unico, varie cappelle, di cui la più importante è la Madonna dell’Itria, e una cripta in cui ha sede il Museo Diocesano, che custodisce i suppellettili e gli arredi che un tempo arricchivano la Cattedrale.

Dalla piazza della Cattedrale una stradina conduce il turista in un piazzale dove sono situate altre tre importanti chiese: la Chiesa del Sacro Cuore, di S. Francesco, all’epoca un convento ma oggi spoglio e con un pozzo centrale, e di S. Giovannello, una delle prime chiese realizzate dai monaci basiliani e che conserva ancora il culto ortodosso. Proseguendo dalla Cattedrale si giunge al belvedere da dove si può ammirare la costa ionica, Locri e il mare.

Inutile dire che il mare/monti si applica perfettamente anche al cibo, con specialità locali che spaziano dalla carne al pesce fresco. Che aspettate quindi a organizzare una visita in questi bellissimi luoghi? Il suggerimento per il viaggio ve lo abbiamo dato, ma possiamo consigliarvi anche delle ottime guide semplicemente scrivendoci all’indirizzo e-mail bussoladelturista@gmail.com.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*