Le suggestioni del Castello di Scilla

0
1362
views
Scilla castello

Il castello Ruffo di Scilla è descritto già nell’Odissea di Omero, fu spesso teatro di numerose dominazioni a causa della sua favorevole posizione, proprio all’ingresso dello Stretto di Messina. Si trova a pochi km da Reggio Calabria, situato su di un promontorio a picco sul mare, sulla mitica rocca di Scilla. I bagnanti hanno quasi l’impressione di immergersi nel passato, nella suggestione di un’antica bellezza che li sovrasta.

Un po’ di storia…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Le sue origini sono molto antiche, infatti si ritiene fosse stato costruito in epoca magnogreca da Anassilao, tiranno di Reggio, per contrastare le incursioni piratesche provenienti dal Tirreno. Il castello, dunque, assunse il ruolo di avamposto difensivo della città di Reggio Calabria. Anche in epoca romana la fortezza fu protagonista della difesa dei Reggini e nel III sec. a.c. infatti la fortificazione ostacolò la rappresaglia Bruzia, difendendo la città ed i suoi abitanti. Nel medioevo il castello divenne prima roccaforte bizantina per poi divenire presidio militare di Roberto il Guiscardo. Successive modifiche avvennero sia in epoca normanna che angioina.

L’insediamento più consistente, è certamente quello dei monaci basiliani che viene localizzato nel lato del castello che guarda a sud-est. Nel 1533 il castello venne acquistato da Paolo Ruffo che ne fece una dimora nobiliare. Il castello rimase per lo più invariato sino al terremoto del 1783 che provocò danni ingenti sia al castello che alla cittadina di Scilla.

Nei successivi anni il castello fu conteso da Francesi e Inglesi, da Borboni e Garibaldini. Durante il terremoto del 1908 il Castello subì nuovamente notevoli danni. Negli anni 20, la Marina Militare, sopra i ruderi della dimora del Principe Ruffo, fece costruire due alloggi per i guardiani del faro, mentre negli anni 1970-1980 è stato adibito a Ostello della Gioventù e recentemente nuovamente restaurato per fare spazio a un centro culturale (Centro regionale per il recupero dei centri storici calabresi) e sede di mostre e convegni.

La bellezza del luogo

Scilla è meta turistica d’eccellenza della Calabria, infatti bellezze come il Castello, Chianalea e il panorama mozzafiato sullo Stretto di Messina contribuiscono a renderla unica. Il mare pulito e la bellezza dei suoi fondali si prestano a vacanze rilassanti, ma anche ricche di divertimento grazie ai numerosi lidi e locali che animano le vacanze estive.

Spampinato Giovanna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*